"Orti ad Arte 2016" FAI a Varese

PARTECIPAZIONE “ORTI AD ARTE 2016” FAI

Saremo presenti con i nostri prodotti, assaggi e dolcezze varie.

Villa e Collezione Panza, Varese
Sabato 11 e domenica 12 giugno – Imperdibile appuntamento per tutti gli appassionati di orti e giardini: una grande mostra e mercato per offrire ai visitatori un panorama completo sull’arte di coltivare la terra.

Vivaisti e produttori accuratamente selezionati porteranno negli spazi della villa una grande varietà di frutta e verdura fresche, biologiche e di stagione, oltre a conserve, liquori, marmellate, sementi, abbigliamento, attrezzi da lavoro, cesteria e libreria specializzata. I visitatori potranno inoltre acquistare piante da frutto, da orto e aromatiche, scoprire varietà rare e ricevere consigli sulla loro coltivazione e sul loro impiego in cucina. Nel corso delle due giornate di manifestazione si susseguiranno conferenze e laboratori per adulti e bambini, visite guidate speciali e presentazioni di libri, secondo il seguente programma:

Sabato 11 giugno
14.30 Incontri nell’Orto Sinergico a cura di Giorgio Stabilini dell’azienda agricola “I Mirtilli”;
15.30 Progettazione e realizzazione di un chicken tractor, un vero e proprio pollaio mobile, a cura dell’azienda agricola biodinamica La Monda;
16.30 Dall’orto alla cucina: le ricette dello chef dalla coltivazione al piatto a cura dello Chef Matteo Pisciotta del Ristorante Luce;
17.00 Visita al parco di Villa Panzaa cura di LaborArs.

Domenica 12 giugno
11.00 Incontri nell’Orto Sinergico a cura di Giorgio Stabilini dell’azienda agricola “I Mirtilli”;
15.00 Presentazione del libro L’orto della Bibbia, guida alla scoperta di frutti e ortaggi antichi in via di estinzione a cura della biologa Marilena Roversi Flury e del giornalista Fabrizio Morea;
16.00 Dall’orto alla cucina: le ricette dello chef dalla coltivazione al piatto a cura dello Chef Matteo Pisciotta del Ristorante Luce;
16.30 Visita al parco di Villa Panzaa cura di LaborArs.

Per i più piccoli sabato alle ore 15 e domenica alle ore 11.30 e 15 verrà organizzato il laboratorio Bim Bum Bart – Orti ad Arte (per prenotazioni tel. 0332 283960) con uno speciale percorso nel giardino della villa per scoprire le specie arboree presenti e la realizzazione di un piccolo “orto da asporto” con materiali di riciclo.

http://www.fondoambiente.it/eventi/Index.aspx?q=orti-ad-arte-2016

Condividi
Villa Lo Zerbino, Genova, per "Passion4Fashion" Luxury Night, Giugno 2016

PARTECIPAZIONE “PASSION4FASHION” Luxury night

Mercoledì 8 giugno dalle ore 19:00 VILLA LO ZERBINO (Genova).

Saremo presenti con un cornershop all’evento. Moda, home e interior design ma anche motori. Arriva la LUXURY NIGHT più attesa dell’anno: PASSION4FASHION, in contemporanea al 16° ARCHIGALA’, l’ormai storico e collaudato evento dedicato a tutti gli architetti genovesi organizzato dal geometra Fabrizio Pollicino.

SPONSOR: Pietro Romanengo, Finollo, Ghiglino 1893, Profumerie Sbraccia, Bottino, Ventieventi, Tipinifini, Le salon Charmante, Ocularium, WhatsClub, Fiorirà Una Festa, Il Vicolo (Galleria d’arte), Garage, Profumificio Il Castello, Mariangela Guido (Wedding&Events Planner), De Vita.

Durante la serata grande LOTTERIA BENEFICA con ricchi premi, il cui ricavato sarà devoluto a favore del Fondo e Fondazione Malattie Renali del Bambino Onlus. Presenta l’evento Rosanna Piturru.

https://www.facebook.com/events/1008502845894699/

Condividi
L'Antica Confetteria Pietro Romanengo Fu Stefano partecipa a "Rose di Maggio", Casalzuigno (Varese) Maggio 2016

PARTECIPAZIONE A “ROSE DI MAGGIO” 2016

Saremo presenti con i nostri prodotti alla rosa: sciroppo di rosa (presidio slowfood), conserva di petali di rosa, gocce al rosolio, pastiglie profumate alla rosa, cioccolatini alla rosa e molti altri prodotti.

Showcooking: Preparazione conserva di petali di rose (zucchero rosato).

 

 

Orari

Orari

Sabato 28 maggio
dalle 13.00 alle 19.00

Domenica 29 maggio
dalle 10.00 alle 18.00

Biglietti

Biglietti

Iscritti FAI: € 3
Intero: € 8,50

Ridotti Bambini (4-14 anni): € 4

Come Arrivare

Ristoro

Ristorante La Cucina di Casa
Tel. 0332 651793

Come Arrivare

Come arrivare

GPS N 45° 54′ 22.84” E 8° 42′ 44.45”

In auto: autostrada dei Laghi A8 Milano-Varese direzione Sesto Calende-Gravellona Toce, uscita Vergiate-Sesto, direzione Besozzo-Laveno.
Dopo Gemonio proseguire per Valcuvia-Luino, fino a Casalzuigno.

Parcheggio: interno alla Villa, gratuito.

In treno: con i treni TRENORD, ramo Milano: scendere alla stazione di Cittiglio, proseguire con autobus di linea Autolinee Varesine s.r.l.

Contattaci

Contatti

FAI – Villa Della Porta Bozzolo
Casalzuigno, Varese
Tel: 0332 – 624136
Email: faibozzolo@fondoambiente.it

http://www.fondoambiente.it/eventi/Index.aspx?q=rose-di-maggio-2016

Condividi
L'Antica Confetteria Pietro Romanengo Fu Stefano partecipa a "Pitti Taste. In viaggio con le diversità del gusto", Firenze, Marzo 2016.

PARTECIPAZIONE A TASTE – 11° Edizione

Da sabato 12 a lunedì 14 marzo 2016, alla Stazione Leopolda di Firenze, va in scena l’edizione n.11 di PITTI TASTE. IN VIAGGIO CON LE DIVERSITÀ DEL GUSTO, il salone-evento di Pitti Immagine dedicato alle eccellenze del Gusto, del food lifestyle e del Design della tavola. Saremo presenti per la seconda volta, dopo la piacevole esperienza dell’anno scorso.
Taste accoglierà i visitatori in un’atmosfera allegra e colorata di una festa patronale di paese, con luci vivaci e installazioni di verde. Una sorta di Albero della Cuccagna moderno. Questo il tema del nuovo layout – a cura di Alessandro Moradei – con cui Pitti Taste celebra la sua undicesima edizione e il percorso che lo ha portato a diventare il salotto italiano del mangiare e del bere di qualità, il luogo dove – tra cibi, vini, oggetti e idee – si danno appuntamento i migliori operatori internazionali dell’alta gastronomia, e il sempre più vasto e appassionato pubblico dei cultori del food.

Giorni e orari. Prendi nota!

12-14 Marzo 2016
Orario di mostra:
12 e 13 Marzo dalle 9.30 alle 19.30 – 14 Marzo dalle 9.30 alle 16.30
INGRESSO RISERVATO per operatori del settore orari dedicati!
sabato: dalle 9.30 alle 14.30. Dalle 14.30 la fiera apre anche al pubblico generico
domenica: dalle 9.30 alle 14.30. Dalle 14.30 la fiera apre anche al pubblico generico
lunedì: ingresso anche per il pubblico generico dalle 9.30 alle 16.30.

Per il Pubblico Generico:
sabato: dalle 14.30 alle 19.30
domenica: dalle 14:30 alle 19:30
lunedì: dalle 9:30 alle 16:30
http://www.pittimmagine.com/corporate/fairs/taste.html
Condividi
Thomas Quintavalle fotografa l'Antica Confetteria Pietro Romanengo Fu Stefano

“LE MANI DELLA TRADIZIONE”

L’Italia rappresenta molto probabilmente uno dei pochi paesi al mondo ad essere già nel nome un marchio, il famoso “Made in Italy” è ormai da tempo sinonimo di eleganza, stile unico, e qualità. Le sue radici sono spesso legate a tradizioni antiche, che si propongono con determinazione in un mercato globale incerto e aggressivo, a non perdere lo spirito che le ha rese grandi.

Thomas Quintavalle, un giovane fotograto professionista si è accorto vivendo tra Berlino e l’Italia “che c’è un campo in cui le imprese italiane sono ai vertici delle classifiche mondiali: quello dell’anzianità di fondazione. Famiglie che non hanno ceduto alle lusinghe del mercato e che sono ancora saldamente al comando delle aziende fondate dai loro avi. Da tutto questo è nato un’idea che lo ha portato in giro per l’Italia per realizzare un percorso fotografico che racconta le storie di alcune tra le più antiche aziende italiane e del mondo, un viaggio attraverso le immagini di chi è riuscito a realizzare un’idea vincente fatta di valori e di persone che attraverso la loro caparbietà e le loro visioni è riuscito a trasformare un sogno in una magnifica realtà”. 

L’incontro con la ditta Pietro Romanengo fu Stefano nasce da un suggerimento che un nostro  estimatore fa a Thomas, il quale, ci contatta e ci cattura con la sua umiltà e allegria. Fissiamo un giorno per un sopralluogo, e iniziamo il “tour” della nostra fabbrica genovese, Thomas rimane affascinato, ed entusiasticamente ci propone di aderire a questo nascente progetto, ben lieti accettiamo, e così viene “scritto un racconto visivo” visto attraverso il suo obbiettivo dinamico, e attentissimo ai dettagli. Iniziano le sessioni fotografiche dove Thomas immortala in momenti diversi processi che si ripetono nei nostri laboratori da oltre due secoli, fissando nel tempo saperi antichi, dove il protagonista è sempre l’uomo al centro della produzione. Nelle varie “cucine” Thomas fotografa momenti della lavorazione del cioccolato, della frutta candita, della lavorazione delle rose per lo sciroppo e la conserva, fino alle gocce di rosolio, alla viola candita, e ai torroncini ricoperti di zucchero fondant.
Ci racconta poi: “Il mio obiettivo è stato quello di catturare due universi apparentemente in antitesi, quello aristocratico del prodotto finale e quello democratico che dà spazio agli artigiani, agli operai e che aiuta, da un lato gli italiani a riconoscersi nella qualità e dall’altro rappresenta quel plusvalore che ci distingue in tutto il mondo. Sono immagini sobrie, nelle quali ho cercato di raccontare persone, mani educate con tenacia, senza la fretta che non fa maturare e dalle quali si evince una interiorizzazione delle azioni che rappresentano il vero saper fare italiano. Il mio intento, attraverso la fotografia, è quello di riconsiderare questo patrimonio spesso sconosciuto, in modo da indurlo verso nuovi processi di sviluppo locale e di considerarlo alla stregua di un’opera d’arte”.
Questa avventura va avanti con successo fino ad essere esposta presso la Fondazione Benetton a Treviso nel settembre del 2014, al Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze, e presentata al XXVI Convegno annuale di Sinergie presso l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale nel novembre 2014, a Schio (Vi) presso il Lanificio Conte nel dicembre 2014,  poi  diventa mostra permanente al Parlamentino del Ministero dello Sviluppo Economico nella sede istituzionale di Palazzo Piacentini a Roma. Ora, va oltre i confini italiani, infatti, il progetto fotografico sarà esposto presso il municipio della città tedesca di Landshut, capoluogo del distretto bavarese del Niederbayern, poco distante da Monaco di Baviera.  La mostra sarà inaugurata mercoledì 25 novembre e si protrarrà fino al 20 dicembre.
L’anno 2015 è l’anno europeo del Patrimonio Archeologico Industriale ci dice Thomas: “E’ proprio per questo motivo,  che sto cercando di allargare il progetto ad altri paesi, con lo scopo di creare una “Strada Europea dell’Impresa Storica”. La finalità è quella di indagare le differenze e le similitudini tra i vari paesi europei per stimolare il dialogo interculturale attraverso la fotografia, con lo scopo di favorire l’integrazione nell’identificazione di una comune cultura d’impresa europea.
La tedesca, Landshuter Brauhaus del 1493, è la prima azienda extra italiana a entrare a far parte del progetto con i suoi 523 anni di storia”.
Non resta che augurarci che questo progetto possa rafforzare il marchio del “Made in Italy” in Europa e nel mondo.

www.lemanidellatradizione.it

Condividi

LISTINO DI NATALE 2015

 

Qui potrete scaricare il nostro listino di Natale 2015 per i vostri regali nella tradizione più esclusiva.

Il migliore assortimento dei prodotti Romanengo nelle confezioni regalo, le scatole in legno e cartone riempite a mano con le stampe delle vedute di Genova antica e originali illustrazioni. Un’idea speciale per i regali aziendali e per ogni ricorrenza dell’anno. Le specialità della confetteria Pietro Romanengo sono apprezzate da molto, molto tempo,  richiesti da re e regine, scienziati e musicisti di tutta Europa.
I nostri prodotti sono realizzati usando la stessa cura artigianale da oltre due secoli e utilizzando ingredienti naturali. Per questo regalare un dolce di Pietro Romanengo è un gesto elegante, che non viene dimenticato.

Il più signorile e gradito omaggio

«Non appaia velleitario il richiamo alla Repubblica di Genova, ma quando nasce in Soziglia la Confetteria Romanengo, la città è ancora repubblica e lo sarà ulteriormente per lo scorcio di secolo ancora da trascorrere. […] Ancora oggi nello stesso negozio di Soziglia e negli altri in Genova, sono i canditi, i marrons glacées, i fondants ed i quaresimali nella classica carta da zucchero che costituiscono il più signorile, gradito omaggio» – Pasticceria Internazionale, 1999.

Here you can download our Christmas gift list 2015 for your esclusive presents.

The best assortment of Romanengo’s products in hand-made wooden boxes with reproductions of antique prints and illustrations. A special thought for corporate Christmas gifts or any other occasion. The choice of Europe’s kings and queens, scientists and musicians, our products have been made to age-old recipes with the same hand-crafted care for more than two hundred years. To give as a present Romanengo’s handcrafted specialties is a fine gesture which will never be forgotten. For the marriage of Prince Umberto to Margherita of Savoy in 1868, the order was: “Candied fruit, demi-sucres, elegant bonbons and small metal bonbonières decorated with pastilles”. For the visit of Vittorio Emanuele II to Savona in 1857, the “rivals” in Savona decided to send a telegram to a shop owner in Genoa, asking him to send “a box of the exquisite assorted demi-sucres made by the esteemed Pietro Romanengo fu Stefano to the value of at least ten Lire” by stage coach the very next day.

 

Condividi

#LaSeratainBlu – L’ECCELLENZA GENOVASE E IL GIAPPONE.

La tecnologia Lexus e la grande tradizione Pietro Romanengo.

In occasione del 55 Salone Nautico, Galleria Mazzini, Via Roma, Via XXV Aprile e Salita Santa Caterina, dalle 19 alle 00.30 chiuse al traffico, si tingeranno di blu con apertura straordinaria di tutti i negozi, Bar e Ristoranti, spettacoli, Eventi ed Animazioni. La grande tradizione di Pietro Romanengo si sposa con la grande tecnologia giapponese Lexus, in una collaborazione già consolidata con il Sol Levante.

Venite a “gustare” dalle ore 19 nel negozio di Via Roma 51/53r la Lexus NX Hybrid e le celeberrime mentine.

In tutte le Vie che hanno aderito all’iniziativa, ci sarà la musica del Dj Radiofonico Giovanni Carrara che, in diretta da Il Filleo, con la consueta musica anni 60/80 degli Aperitivi La Soirée, vi accompagnerà nel giro fra i negozi, allestiti a festa !!!

 

Condividi

PARTECIPAZIONE A ORTINFESTIVAL

Ortinfestival – presso Potager Royal dei Giardini della Reggia di Venaria 30 Maggio 2015.

Festival Gastronomico degli Orti Contemporanei è un evento da gustare con tutti i sensi, che si sviluppa intorno al Potager Royal reinterpretato in chiave contemporanea. Un inedito percorso alla scoperta dei frutti meravigliosi della madre terra, del loro stretto legame con la gastronomia e da questa edizione, anche con i temi del benessere.
Una green immersion nell’agricoltura contemporanea che celebra il ritorno alla terra con contadini visionari del nuovo millennio, produttori virtuosi di squisitezze e talent chef senza frontiere, che seguono in cucina il ritmo delle stagioni. Un nuovo evento che mette in pratica i grandi temi di Expo Milano 2015. Dall’Orto alla tavola, il passo è breve, perché non può esistere una buona cucina senza buoni prodotti, e nell’orto se ne trovano tanti… e tutti di stagione!

Showcooking: “Lo sciroppo di rose e i prodotti alla rosa Pietro Romanengo” alle ore 18.30 con il cucinosofo Sergio Rossi con Enrica Ottonello e il maitre glasseur Marcello Costa.

Prenotazioni

La partecipazione agli showcooking è libera e gratuita fino ad esaurimento dei posti disponibili. I primi 50 posti sono già prenotabili, manda una email a: ortinfestival@lavenariareale.it con i tuoi dati:

– Nome e Cognome
– Email
– Recapito telefonico
– Data e orario dello showcooking

I rimanenti posti saranno prenotabili in loco, dal giorno dell’apertura.

 

 

 

Condividi

I FONDANT DELLA BELLA STAGIONE

Nella bella stagione nascono le preparazioni dei fondant al sapore della frutta. Queste sono dette “Lingue” e sono dei demisucre-fondant contraddistinte da una consistenza che le rende originali, infatti si spezzano con un caratteristico stocco dovuto alla prevalenza nel suo composto dello sciroppo di zucchero cotto rispetto allo zucchero fondente. Questa consistenza unita all’aroma di frutta ed alla aggiunta di acido citrico che esalta il gusto e rende le lingue fondant un prodotto fresco e gradevole molto apprezzato nella stagione primaverile ed estiva. Il composto viene colato a mano ad uno ad uno con un imbuto in cassette di amido precedentemente impresse con le originali forme delle lingue.Le si lascia riposare per una notte, e il giorno dopo vengono ripulite dall’amido e brillantate.
La brillantatura non è altro che dello sciroppo di zucchero portato ad un certo grado di cottura che ha lo scopo di proteggere il prodotto e preservarlo nel tempo, senza aggiunta di conservanti artificiali essendo lo  zucchero un conservante naturale.
La brillantatura oltre a preservare il prodotto gli dona anche un distintivo sfolgorio. I gusti sono arancio, limone, lampone, albicocca, fragola, mandarino e menta.

 

Condividi

PARTECIPAZIONE “LIGURIA IN VETRINA”

LIGURIA IN VETRINA”: storie di cibo, arti e mestieri 2015.

Dal 28 marzo saremo presenti in questa mostra promossa dal FAI Fondo Ambente italiano, dall’Associazione Culturale “Echi di Liguria”, dall’Ente Parco di Portofino, dall’Area Marina Protetta di Portofino e dal Comune di Camogli. Vi invitiamo a sostenere visitando questo luogo incantato e la mostra: “Liguria in vetrina“, dove sono esposti tra gli altri oggetti, attrezzi, stampe e scatole antiche legate alla tradizione della nostra ditta Pietro Romanengo fu Stefano in Liguria.
Viaggio alla scoperta dei prodotti tipici ed artigianali della Liguria, partendo dal comprensorio del Parco e dell’Area Marina Protetta di Portofino un percorso ricco di spunti sulle eccellenze di questa straordinaria Regione stretta tra le montagne e il mare.
La Liguria, come tutte le regioni italiane, è ricca di prodotti tipici ed artigianali disseminati su una lingua di terra stretta tra le montagne e il mare, ed è questa la caratteristiche che amplia e arricchisce la scala delle produzioni locali. La mostra, promossa dal FAI, dall’Associazione Culturale “Echi di Liguria”, dall’Ente Parco di Portofino, dall’Area Marina Protetta di Portofino e dal Comune di Camogli, si pone l’obiettivo di raccontare le eccellenze della nostra Regione sia nel campo dei prodotti a denominazione di origine protetta e controllata ed agroalimentari che nel campo delle produzioni artigianali di nicchia famose a livello internazionale.

Orari
Marzo e ottobre tutti i giorni: 10.00-15.45
Aprile, maggio e seconda metà di settembre tutti i giorni: 10.00-16.45
Da giugno a metà settembre tutti i giorni: 10.00-17.45

Biglietti
Adulti: € 7,50
Iscritti FAI, soci National Trust e residenti Comune di Camogli: € 2,00
Ragazzi (4-14 anni): € 4,50
Scolaresca: € 3,50 a studente
Pacchetto Famiglia (2 adulti + 2 bambini): € 22,00

Come arrivare
GPS N 44° 18′ 58.88” E 9° 10′ 30.24”
Con battello: servizio da Recco, Camogli, Portofino, Santa Margherita Ligure, Rapallo, Sestri Levante, Lavagna, Chiavari e Genova.
A piedi: da Portofino Vetta (90 minuti) e da Portofino Mare (90 minuti).

Contattaci
Ufficio stampa
Omnia Service
Servizi organizzativi, Rapallo
www.omniaeventi.com
FAI – Abbazia di San Fruttuoso
tel. 0185-772703
mail: fai.sanfruttuoso@fondoambiente.it

Condividi