Scatola di cartone con assortimento di frutta candita ricoperta di cioccolato. Antica Confetteria Pietro Romanengo Fu Stefano

Frutta candita in cioccolato fondente

38,50

Tutto il gusto della frutta appena colta, candita secondo l’antica ricetta orientale e “tuffata” in uno strato di cioccolato fondente che ne esalta il sapore: spicchi di clementino, trance di kiwi, ananas e melone in confezione blu da 550 gr

Quantità: 550 gr.

Confezionamento: Sfusi – Scatola blu fasciata in carta blu

Periodo di disponibilità: 12 mesi

+
COD: 7260B Categorie: ,

Descrizione prodotto

La frutta viene preparata per la canditura in differenti modi secondo la specie; viene tolto il nocciolo, agli aranci e ai mandarini viene tolta la scorza con delle speciali macchinette chiamate “zesteuses”, e tutta la frutta viene punta con aghi in modo da facilitare l’ingresso dello sciroppo di zucchero nella polpa. La “ghiacciatura” consiste nel ricoprire la frutta candita preventivamente colata e lavata con un sottile strato di sciroppo di zucchero cotto a 35° della scala Baumè, che ha la funzione di tenere in equilibrio per un certo tempo l’umidità della frutta candita e di conferirle un aspetto lucido. Prima del “fondente” il cioccolato veniva consumato grezzo, grattugiato e diluito per essere bevuto caldo. Con l’introduzione della “conca”, in cui il cacao veniva sbattuto per tre giorni e tre notti fino a ottenere una crema, si inziò a parlare di cioccolato “fondente”, modellabile e adatto per la copertura di frutta candita e altre paste fondant. Nel reparto cioccolato della fabbrica di Romanengo vengono preparati due diversi tipi di cioccolata fondente, uno “amaro” e uno “dolce”. Il cosiddetto “messicano” è il più amaro, con una concentrazione del 62% di cacao; quello utilizzato normalmente per la copertura è invece addolcito da una punta di cioccolato al latte, e contiene una percentuale di cacao del 60% scarso.

cioccolatini assortiti

Condividi

Informazioni aggiuntive

Peso 0.75 kg